“La bottega fantastica” di Luciano Cannito con gli Allievi della Scuola di Danza

Dal 29 novembre fino al 7 dicembre va in scena al Teatro Nazionale, La bottega fantastica, lo spettacolo di Natale della Scuola di Danza del Teatro dell’Opera di Roma diretta da Laura Comi. Quest’anno il pubblico potrà gustarsi un balletto di grande impatto, evocativo e suggestivo con una nuova coreografia che porta la firma di un artista molto amato, Luciano Cannito. Che ci descrive così la sua Bottega fantastica:

“È una partitura musicale frizzante, accattivante, a tratti di grande impatto popolare, ma che conserva il gusto raffinatissimo di due grandi maestri italiani: Gioachino Rossini e Ottorino Respighi. In pratica Rossini non ha mai scritto una Bottega fantastica, ma l’ha fatto Respighi utilizzando diverse musiche di Rossini, riorchestrandole, adattando le tonalità, scegliendone i brani giusti per quel soggetto drammaturgico, facendo dei tagli e altre modifiche necessarie al balletto che Massine doveva mettere in scena. È esattamente ciò che ho fatto anch’io rispetto alla drammaturgia del balletto originale, conservando naturalmente l’ambientazione della bottega di giocattoli, ma trasferendola in una visione che non poteva non tener conto dell’immensa produzione teatrale e cinematografica che racconta di botteghe misteriose, negozietti mediorientali dove trovi un po’ di tutto”.

“Nella mia Bottega fantastica (l’originale si intitola La Boutique Fantasque – lo so, in francese suona più chic, però io sono italiano come Rossini e Respighi, e la prima si farà a Roma, quindi questa sarà una nuova versione tutta italiana con titolo italiano), vedrete Roby, un minuscolo robottino sfuggito di notte autonomamente (come solo gli automi sanno fare) dal negozietto di zio Jossef per andare a cercare il suo giovane amico Pasqualino, scugnizzo napoletanissimo che ha scoperto il segreto di portare un po’ di vita e baldoria tra i tantissimi giocattoli del negozio. Questa mia Bottega fantastica è un luogo magico e un po’ folle per tutto il pubblico che ha voglia di divertirsi e farsi trascinare dalla gioia straripante della danza, dall’energia della musica, dal piacere del sorriso e dalla dinamica travolgente dei bravissimi interpreti di questa scuola di eccellenza italiana che è la Scuola di Danza del Teatro dell’Opera di Roma”.

 

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito.
Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy.Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie