Stagione 2014/2015

La Boheme

Direttore

Paolo Arrivabeni

Regia, scene, costumi, luci

Davide Livermore

Maestro del Coro

Roberto Gabbiani

Mim

Serena Farnocchia

Rodolfo

Abdellah Lasri

Marcello

Julian Kim

Shaunard

Alessio Arduini

Colline

Carlo Cigni

Musetta

Rosa Feola

Benoit

Roberto Accurso

Parpignol

Giordano Massaro

Alcindoro

Roberto Accurso

Sergente

Francesco Luccioni

ORCHESTRA E CORO DEL TEATRO DELLOPERA

con la partecipazione degli Allievi della Scuola di Canto Corale del Teatro dell'Opera diretta da Jos Maria SciuttoAllestimento del Teatro dell'Operacon sovratitoli in italiano e inglese



Trama

Musica di Giacomo Puccini

Opera in quattro atti

Libretto di Luigi Illica e Giuseppe Giacosa

Trama

L’opera è ambientata intorno all’anno 1830 a Parigi e ne sono protagonisti un gruppo di giovani artisti, che vivono poveramente ma spensieratamente: lo scrittore Rodolfo, il pittore Marcello, il musicista Schaunard e il filosofo Colline. È la vigilia di Natale. Rodolfo è rimasto solo perché deve terminare l’articolo di fondo del “Castoro”, quando alla porta della soffitta bussa la vicina di casa Mimì, giovane e graziosa fioraia, per farsi accendere il lume che si è spento.

Fra i due ragazzi nasce l’amore e Rodolfo la convince ad unirsi a lui e agli amici, che si sono avviati a festeggiare da “Momus”, nel Quartiere Latino. Tra la folla variopinta appare l’ex fiamma del pittore Marcello, Musetta, che lo aveva abbandonato per i soliti litigi e per correre dietro a nuove avventure. Dopo un primo momento di malcelata indifferenza Marcello cede nuovamente al fascino di Musetta ed essi, felici, si aggregano all’allegra brigata.

La vita in comune si rivela però impossibile. Marcello e Musetta continuano a litigare. Tra Rodolfo e Mimì si creano incomprensioni e gelosie: Rodolfo accusa Mimì di leggerezza, ma in effetti sa che ella è gravemente malata e la vita di stenti che conduce con lui potrebbe esserle fatale, e per questo cerca di allontanarla. Ai due non resta che separarsi: lo faranno “alla stagione dei fiori”.

Mimì non può vivere lontana da Rodolfo. Sentendosi ormai vicina alla morte, per rivederlo, torna alla soffitta dove avvenne il loro primo incontro. Qui Mimì ricorda con Rodolfo il tempo passato insieme e, dopo avergli rivelato che lo ama ancora, si spegne dolcemente.

Dove

Caracalla

Caracalla

Maggiori info

Le date

Prima rappresentazione

  • sabato
    25
    Lug
    ORE 21:00

Le repliche

  • mercoledì
    29
    Lug
    ORE 21:00
  • lunedì
    03
    Ago
    ORE 21:00
  • mercoledì
    05
    Ago
    ORE 21:00
  • venerdì
    07
    Ago
    ORE 21:00
  • giovedì
    28
    Set
    ORE 14:38
    Acquista
Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito.
Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy.Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie