Stagione 2008

TOSCA

Maestro concertatore e Direttore

Gianluigi Gelmetti

Maestro del Coro

Andrea Giorgi

Regia e scene

Franco Zeffirelli

Costumi


Disegno luci

Alessandro Santini

Floria Tosca

Myrt Papatanasiu ((22, 24, 27)) e Susanna Branchini ((23, 26))

Mario Cavaradossi

Giuseppe Gipali ((22, 24, 27)) e Nicola Martinucci ((23, 26))

Barone Scarpia

((22, 24, 27)) e Mauro Buda ((23, 26))

Angelotti

Francesco Facini ((22, 24, 27)) e Alessandro Guerzoni ((2326))

Sagrestano


Spoletta

Claudio Barbieri

Sciarrone

Antonio Taschini ((22, 23, 24)) e Riccardo Coltellacci ((26, 27))

Un carceriere

Massimo Mondelli ((22, 23, 24)) e Andrea Buratti ((26, 27))

ORCHESTRA E CORO DEL TEATRO DELLOPERACoro di Voci Bianche di Roma dellAccademia di Santa Cecilia e del Teatro dellOpera di Roma diretto da Jos Maria SciuttoNuovo allestimento




Trama

Musica di Giacomo Puccini

 

Opera in tre atti
Libretto di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica
Tratto dal dramma di Victorien Sardou

Era il 14 gennaio 1900 quando Tosca di Giacomo Puccini debuttò al Teatro Costanzi di Roma. Sul podio Leopoldo Mugnone con Hariclea Darclée (Tosca), Emilio De Marchi (Cavaradossi) ed Eugenio Giraldoni (Scarpia) per una rappresentazione che se da un lato vide un unanime consenso di pubblico (in due anni quarantatré riprese, in teatri italiani ed esteri) dall’altro lasciò la critica alquanto disorientata. La violenza di scene come quella dell’uccisione di Scarpia o della fucilazione di Cavaradossi trova un tetro riscontro nel cinico ravviarsi i capelli di Tosca. Ma, quasi ad addolcire tanto orrore, Puccini regala quell’Andante sostenuto dell’orchestra che, portato e funereo, sottolinea il silenzio tombale di Tosca.

Le date

Prima rappresentazione

  • martedì
    22
    Apr
    ORE 20:30

Le repliche

  • mercoledì
    23
    Apr
    ORE 20:30
  • giovedì
    24
    Apr
    ORE 20:30
  • sabato
    26
    Apr
    ORE 18:00
  • domenica
    27
    Apr
    ORE 17:00
Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito.
Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy.Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie