Stagione 2016/2017

Maria Stuarda

Direttore

Paolo Arrivabeni

Regia

Andrea De Rosa

Maestro del coro

Roberto Gabbiani

Scene

Sergio Tramonti

Costumi

Ursula Patzak

Luci

Pasquale Mari

Interpreti principali


MARIA STUARDA, Regina di Scozia

Marina Rebeka /
Roberta Mantegna * 28 marzo, 4 aprile

ELISABETTA, Regina d'Inghilterra

Carmela Remigio /
Erika Beretti* 4 aprile

Anna Kennedy

Valentina Varriale*

Roberto, Conte di Leicester

Paolo Fanale

Giorgio Talbot

Carlo Cigni

LORD GUGLIELMO CECIL

Alessandro Luongo

 

* Dal progetto “Fabbrica” – Young Artist Program del Teatro dell’Opera di Roma

Orchestra e Coro del Teatro dell’Opera di Roma

 

Nuovo allestimento in collaborazione con Teatro San Carlo di Napoli

 

con sovratitoli in italiano e inglese


Trama

ATTO PRIMO

Anno 1587. A Westminster dame e cavalieri accolgono festosamente la regina Elisabetta I, chiesta in sposa dal re di Francia, ma segretamente innamorata del conte di Leicester. Approfittando della festa, il conte Talbot impetra la grazia per Maria Stuarda, già regina di Scozia, cattolica, ora detenuta nel castello di Fotheringhay. Lord Cecil, al contrario, incoraggia la regina a decapitare Maria, ostacolo alla stabilità del regno. All’arrivo di Leicester, Elisabetta cerca di metterlo alla prova, ma ottiene solo indifferenza: egli è infatti innamorato della Stuarda. Rimasto solo con Leicester, Talbot gli consegna un ritratto e una lettera in cui Maria gli chiede aiuto. Ritorna Elisabetta e impone a Leicester di consegnarle il foglio: quando si rende conto che l’uomo tenta di aiutare la sua rivale, la regina asseconda la sua richiesta: andrà a trovare la regina di Scozia.

Nel castello di Fotheringhay, Maria rievoca la propria infanzia assieme alla nutrice Anna ed esprime la propria nostalgia per la Francia, dov’è cresciuta. Giunge Leicester, che la informa dell’imminente arrivo di Elisabetta. Egli è convinto che la regina d’Inghilterra, impietosita dalla sua triste situazione, intenda aiutarla. Le due donne si incontrano: Elisabetta ricorda a Maria le sue infedeltà e la morte sospetta del marito Enrico, quest’ultima la insulta, rinfacciandole la nascita adulterina (era figlia di Anna Bolena, seconda moglie di Enrico VIII). Le sue parole incaute cancellano ogni ipotesi di riconciliazione.

 

 

ATTO SECONDO

Nei suoi appartamenti, Elisabetta è incerta sul da farsi. Cecil preme per la condanna a morte, che la regina firma quando vede sopraggiungere Leicester. Le sue proteste accendono ulteriormente la sua gelosia.

A Fotheringhay, mentre Maria ricorda la nobiltà regale delle sue origini e teme per il suo paladino Leicester, Cecil giunge per trasmetterle l’ordine regale. Con fermezza Maria reputa illegale la condanna a morte, e rifiuta il confessore protestante che Cecil le offre. Rimasto solo con la regina, Talbot ascolta le sue confessioni sui delitti in cui fu coinvolta. Maria si rasserena, ed è pronta ad affrontare la morte. La nutrice Anna, Talbot e Leicester si raccolgono commossi per vedere Maria un’ultima volta. Maria appare vestita a lutto e implora perdono per tutti i suoi nemici: circondata dalle guardie e accompagnata da Anna, si avvia al supplizio.

Dove

luoghi-teatro-costanzi

Teatro Costanzi

Maggiori info

Le date

Prima rappresentazione

  • mercoledì
    22
    Mar
    ORE 20:00 Turno A

Le repliche

  • venerdì
    24
    Mar
    ORE 20:00 Turno B
    Acquista
  • domenica
    26
    Mar
    ORE 16:30 Turno E
    Acquista
  • martedì
    28
    Mar
    ORE 20:00 Turno C
    Acquista
  • sabato
    01
    Apr
    ORE 18:00 Turno D
    Acquista
  • martedì
    04
    Apr
    ORE 20:00 Turno F
    Acquista

La recita del 22 marzo sarà trasmessa in diretta su

Rai radio 3

Ti può interessare anche

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito.
Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy.Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie