Stagione 2010/2011

IL LAGO DEI CIGNI

Coreografia


da

Marius Petipa e Lev Ivanov

Direttore

Andrey Anikhanov

Scene e costumi

Aldo Buti

Luci

Mario De Amicis

Odette - Odile

Irina Dvorovenko ((10, 11)) e Alessandra Amato ((13, 16, 19, 20))

Principe

Jos Manuel Carreo ((10, 11)) e Igor Yebra ((13, 16, 19, 20))

Rothbart

Damiano Mongelli ((10, 11)), Paolo Mongelli ((13, 16)), Manuel Paruccini ((19, 20))

ORCHESTRA E CORPO DI BALLO DEL TEATRO DELLOPERAAllestimento del Teatro dellOpera




Trama

Pëtr Il’ič Čajkovskij

Balletto in quattro atti

 

Il lago dei cigni venne portato sul palcoscenico dell’Opera nel 1937 nella versione di Boris Romanov, che vi impiegò Attilia Radice e Anatolij Obuchov. Rappresentato innumerevoli volte, la coreografia del successo originale di Marius Petipa-Lev Ivanov (San Pietroburgo, 1895) fu proposta dal London’s Festival Ballet nel 1960, e otto anni prima il New York City Ballet vi aveva eseguito quella del suo coreografo di punta George Balanchine. Le Terme di Caracalla ospitarono il balletto, nella versione di Jurij Grigorovic già offerta al pubblico romano dal Corpo di Ballo del Teatro Bolš’oj nel 1970, per la prima volta nel 1980 con Diana Ferrara e Paolo Bortoluzzi come protagonisti. La stessa ambientazione estiva accolse Rudolf Nureyev nei panni del principe Siegfried nel 1984. Nell’ultima edizione del 2009 si sono alternate interpreti di livello internazionale quali Oksana Kucheruk, Ekaterina Borchenko, le sorelle cubane Lorna e Lorena Fejóo e Svetlana Zakharova.

 

Le date

Prima rappresentazione

  • giovedì
    10
    Feb
    ORE 20:30 Turno a

Le repliche

  • venerdì
    11
    Feb
    ORE 20:30 Turno b
  • domenica
    13
    Feb
    ORE 16:30 Turno e
  • mercoledì
    16
    Feb
    ORE 20:30 Turno c
  • sabato
    19
    Feb
    ORE 18:00 Turno d
  • domenica
    20
    Feb
    ORE 16:30 Turno fuori abb.
Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito.
Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy.Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie