Stagione 2014/2015

Werther

Direttore

Jess Lpez-Cobos

Regia

Willy Decker

ripresa da

Jean-Louis Caban

Scene e costumi

Wolfgang Gussmann

Luci

Joachim Klein

realizzate da

Agostino Angelini

Werther

Francesco Meli

Albert

Jean-Luc Ballestra

Le Bailli

Marc Barrard

Schmidt

Pietro Picone

Johann

Alessandro Spina

Charlotte

Veronica Simeoni

Sophie

Ekaterina Sadovnikova

ORCHESTRA DEL TEATRO DELLOPERAcon la partecipazione del Coro di Voci Bianche del Teatro dell'Opera

Allestimento dell'Oper Frankfurtin lingua originale con sovratitoli in italiano e inglese



Trama

Musica di Jules Massenet

Drame lyrique in quattro atti
Libretto di Édouard Blau, Paul Milliet
e Georges Hartmann

 

2 ore e 30 minuti circa (compreso un intervallo)

 

 

 
 
TRAMA

A Francoforte. In casa del Podestà, padre di Charlotte, arrivano Johann, Schmidt e Sophie, sorella minore di Charlotte. Parlano di Werther, scherzando sul suo carattere schivo e sognatore. Sopraggiunge anche Werther, che fa così la conoscenza di Charlotte, restando subito colpito dalla sua bellezza. Entra Alberto: Charlotte deve sposarlo, pur non amandolo, per mantenere il giuramento fatto alla madre morta. Cala la notte: Werther è estatico; Charlotte ricorda la madre.

La piazza di Wetzlar. Johann e Schmidt cantano inneggiando al vino e alla vita goduta allegramente. Alberto e Charlotte sono ormai sposi; Werther, che non può dimenticare Charlotte, mostra di disinteressarsi di Sophie, come vorrebbe Alberto, che fa di tutto per confortarlo. Quando incontra Charlotte, Werther non può fare a meno di dichiararle il suo amore: ma Charlotte è fedele, e lo esorta quindi ad allontanarsi per qualche tempo. Werther non le obbedisce, pensa piuttosto alla morte come a una liberatrice.

In casa di Alberto. Charlotte, suo malgrado, non sa fare a meno di pensare a Werther e legge una sua lettera. Ma ecco comparire Werther in persona. È distrutto, straziato. Legge alcuni versi di Ossian che Charlotte gli porge: essa non può più nascondere i suoi sentimenti e si rifugia tra le braccia di Werther; ma è solo un attimo di debolezza.  Subito si riprende e fugge. Werther prima di partire le scrive un biglietto: chiede un astuccio nel quale sono custodite due pistole. Alberto legge il biglietto e ordina alla moglie di mandare le armi.

È la notte di Natale. A poco a poco, le finestre si illuminano. Werther è nel suo studio, ferito a morte. Charlotte accorre da lui, ma è tardi. Werther muore, mentre si sente un coro di voci infantili che cantano un inno natalizio.

Le date

Prima rappresentazione

  • domenica
    18
    Gen
    ORE 20:00 Turno a

Le repliche

  • mercoledì
    21
    Gen
    ORE 20:00 Turno b
  • venerdì
    23
    Gen
    ORE 20:00 Turno c
  • domenica
    25
    Gen
    ORE 16:30 Turno e
  • lunedì
    25
    Set
    ORE 14:22 Turno d
  • lunedì
    25
    Set
    ORE 14:22 Turno f
Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito.
Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy.Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie