Apertura della Stagione di Balletto 2021/22: a dicembre torna “Lo schiaccianoci” di Peparini

La nuova Stagione 2021-22 di Balletto dell’Opera di Roma apre con uno degli spettacoli divenuti simbolo del rinnovato progetto portato avanti dalla Direttrice Eleonora Abbagnato, nel solco di una valorizzazione trasversale della cultura ballettistica con una programmazione di qualità che vede al suo centro l’incontro tra l’affermazione di un’identità sempre più affermata del Corpo di Ballo e l’amore per il pubblico: Lo schiaccianoci di Čajkovskij nella versione di Giuliano Peparini. Lo schiaccianoci che Peparini ha creato appositamente per la Compagnia di balletto del Lirico capitolino nel dicembre 2015, è un grande classico della danza trasformato in fenomeno generazionale dall’estro eclettico del coreografo romano. Si tratta di una rilettura in chiave contemporanea e dal forte taglio teatrale del celebre balletto con musiche di Pëtr Il’ič Čajkovskij, dalle atmosfere natalizie per eccellenza, che fanno sognare grandi e piccini attraverso l’incanto di una fiaba senza tempo.

Regista e coreografo visionario, dall’importante carriera internazionale, Peparini è riuscito a trasformare questo spettacolo tradizionale del repertorio classico in un vero e proprio fenomeno generazionale, grazie alla capacità di parlare in maniera diretta soprattutto al pubblico dei più giovani, molti dei quali alle prime esperienze come spettatori del Teatro dell’Opera, hanno avuto la possibilità di scoprire e apprezzare l’arte della danza in generale. La sua versione è stata sin da subito uno straordinario successo, raccogliendo consenso di pubblico e critica e registrando incassi da record, che si è ripetuto anche nell’edizione successiva del 2018.

Protagonisti di questo balletto in due atti, tratto da un racconto di E.T.A. Hoffmann, su adattamento dello stesso Peparini, che andrà in scena nel periodo natalizio dal 19 dicembre al 2 gennaio – sono previste anche due recite il 24 e il 31 dicembre – saranno le stelle del Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera Alessandra Amato, Susanna Salvi, Claudio Cocino e Alessio Rezza che, insieme al corpo di ballo capitolino, danzeranno immersi in un’atmosfera onirica, tra giochi di luce e straordinarie proiezioni realizzate da una squadra di eccellenti professionisti: Lucia d’Angelo e Cristina Querzola (scene), Frédéric Olivier (costumi), Edmondo Angelelli (video grafica), Jean-Michel Désiré (luci). La partitura musicale di Čajkovskij sarà eseguita dall’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma diretta dal Maestro Nir Kabaretti.

 

Roma, 20 ottobre 2021

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito.
Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy.Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie