#Caracalla2020: più ricca la nuova stagione estiva dell’Opera di Roma

Sono in vendita i biglietti per la prossima stagione estiva alle Terme di Caracalla. Quattro quest’anno i titoli in programma, uno in più rispetto all’estate scorsa. La programmazione di Caracalla sarà nel suo complesso come sempre caratterizzata da un’offerta di eccellenza, ma nello stesso tempo aperta a un larghissimo pubblico, com’è nella tradizione delle stagioni estive del Teatro dell’Opera di Roma.

Si rinnoverà così anche nell’estate 2020 la scelta di proporre linguaggi diversi, tra le antiche mura che accoglieranno il vasto pubblico dei romani e dei turisti, attirati dal valore delle proposte e dal fascino dei luoghi.

 

Ritornano un must del palcoscenico all’aperto, l’Aida, un titolo sempre attesissimo da romani e turisti e la versione fantasmagorica e hollywoodiana del Barbiere di Siviglia ideata da Lorenzo Mariani. Si trasferisce nello scenario archeologico, e avrà per questo elementi di novità, La vedova allegra con la regia di Damiano Michieletto, accolta con grande successo nello scorso aprile sul palcoscenico del Teatro Costanzi. Saranno poi i songs di George e Ira Gershwin a dare vita a Strictly Gershwin spettacolo inaugurale della stagione estiva alle fine di giugno.

 

La stagione del Teatro dell’Opera di Roma alle Terme di Caracalla – ha dichiarato la Sindaca di Roma Virginia Raggi, Presidente della Fondazione Teatro dell’Opera di Roma – propone ancora una volta un’offerta ricca e di qualità che, collocata su un palcoscenico archeologico che il mondo ci invidia, non mancherà di affascinare tanti turisti ma anche i molti romani che, magari per la prima volta, godranno di questo fantastico scenario”.

 

Ci siamo proposti quest’anno – ha dichiarato il sovrintendente del Teatro dell’Opera di Roma, Carlo Fuortesdi aumentare ancora l’offerta estiva del Teatro. Nei quattro titoli che presenteremo a Caracalla, teniamo conto di un pubblico più vasto ed eterogeneo di quello che, sempre numeroso, affolla il Costanzi. Non per questo però rinunciamo alla nostra scelta di fondo di una qualità sempre alta, l’unica strada che in questi anni ci ha permesso di essere presenti con successo nel quadro dell’offerta culturale italiana e internazionale”.

 

 

Opera e Balletto

 

Martedì 30 giugno la stagione estiva dell’Opera di Roma alle Terme di Caracalla sarà aperta da Strictly Gershwin, un musical gioioso e travolgente con le étoile, i primi ballerini, i solisti e il Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera di Roma diretti da Eleonora Abbagnato. Musica naturalmente del grande George Gershwin, per i testi del fratello Ira e di Dubose Heyward, eseguita dall’Orchestra del Teatro che sarà diretta da Gareth Valentine, con la coreografia di Derek Deane e i costumi di Roberta Guidi di Bagno. Dopo la “prima” il balletto sarà in scena mercoledì 1° e giovedì 2 luglio.

 

La prima opera in programma da martedì 7 luglio sarà Il barbiere di Siviglia di Rossini diretto da Stefano Montanari, regia di Lorenzo Mariani, collaboratore alla regia e coreografo Luciano Cannito, scene di William Orlandi, costumi di Silvia Aymonino, luci di Linus Fellbom. Le repliche saranno sabato 11, sabato 18, giovedì 23, giovedì 30 luglio e mercoledì 5 e venerdì 7 agosto.

 

La seconda opera in scena, da domenica 12 luglio, sarà l’Aida di Verdi diretta da Jordi Bernàcer, che torna nell’allestimento curato da Denis Krief (per regia, scene, costumi e luci) e con le coreografie di Giorgio Mancini interpretate dal Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera di Roma. Da sempre Aida è uno spettacolo simbolo degli allestimenti nell’antico scenario delle Terme di Caracalla e perciò molto atteso dal pubblico romano e dai turisti. Dopo la prima del 12 luglio, le repliche saranno venerdì 17, mercoledì 29  luglio, sabato 1° e martedì 4 agosto.

 

Tornerà poi sul palcoscenico all’aperto delle antiche Terme da martedì 28 luglio uno spettacolo molto gradito dal pubblico al Teatro Costanzi nello scorso aprile: La vedova allegra di Franz Lehár, diretta da Stefano Montanari con la regia di Damiano Michieletto, regista collaboratrice Eleonora Gravagnola, scene Paolo Fantin, costumi Carla Teti, luci Alessandro Carletti e movimenti coreografici Chiara Vecchi, per un allestimento in coproduzione con Teatro La Fenice di Venezia. Dopo la prima del 28 luglio le repliche saranno venerdì 31, domenica 2 e giovedì 6 luglio.

 

Tutti gli spettacoli vedranno impegnata l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma. Nelle tre opere il Coro del Teatro sarà diretto dal maestro Roberto Gabbiani.

Le tre opere avranno i sottotitoli in italiano e in inglese.

 

 

Extra

 

Tre grandi Extra sono stati già annunciati. Claudio Baglioni porterà a Caracalla il suo nuovo spettacolo “Dodici note”, prodotto e organizzato con Friends & Partners, per dodici serate consecutive da sabato 6 a giovedì 18 giugno (ad eccezione di venerdì 12 giugno).

Torna per la gioia dei suoi tantissimi ammiratori Roberto Bolle & Friends per tre serate all’insegna della grande danza, martedì 14, mercoledì 15 e giovedì 16 luglio.

 

Un grande ritorno in Italia sarà quello di Cat Stevens, protagonista della musica rock, che sarà alle Terme di Caracalla lunedì 20 luglio nel cinquantesimo anniversario del suo album “Tea for the Tillermann”.

 

Molti altri extra si aggiungeranno e ne verrà data notizia nei prossimi mesi.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito.
Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy.Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie

Lo Shop del Teatro dell'Opera di Roma è chiuso.
Presto Torneremo Online
The Shop of Teatro dell'Opera di Roma is closed.
We will come back soon.