Il 15 e il 17 marzo in Oman “Pagliacci” con la regia di Franco Zeffirelli

Portare in tournée gli allestimenti del nostro Teatro non è soltanto l’occasione di far conoscere in altri Stati il Teatro dell’Opera di Roma. Le rappresentazioni all’estero, in Paesi che da tempo sono appassionati alla nostra cultura e in altri che da poco si aprono ad essa, testimoniano anche della stima che i nostri allestimenti riscuotono da parte delle direzioni di molte altre istituzioni rivolte all’opera lirica, un brand italiano che sempre più successo va riscuotendo all’estero. Per questi motivi ci aspettiamo grandi soddisfazioni dalle tournée che attendono i complessi del Teatro nella prossima stagione.

A Muscat, capitale del Sultanato dell’Oman, giovedì 15 e sabato 17 marzo 2018, andrà in scena Pagliacci, l’opera di Ruggero Leoncavallo, diretta da Paolo Olmi con regia e scene di Franco Zeffirelli; costumi di Raimonda Gaetani e luci di Agostino Angelini. Tra gli interpreti José Cura, Davinia Rodriguez e Marco Vratogna.

“Questi Pagliacci sono rivoluzionari per molti motivi. Premetto che io mi sono dedicato, come a una religione, al rispetto assoluto delle indicazioni degli autori, che per me sono sacre come il Vangelo. Per cui ogni tentativo di rinnovamento arbitrario, di “attualizzazione”, come si suol dire, mi trova assolutamente contrario. Non accetto queste intrusioni di una piccola cultura che pretende di dare una visione nuova di questi grandi capolavori: non ne hanno bisogno. Ho fatto un’eccezione per Pagliacci, che sono l’unica opera che ho realizzato in abiti contemporanei, ambientata oggi, in un certo mondo pittoresco indicato già da Leoncavallo: che infatti voleva realizzare un’opera “moderna”, appunto contemporanea. E così, per una volta, ho attualizzato la vicenda, perché ritengo che tutto ciò sia proprio quello che l’autore voleva. E funziona meravigliosamente…

L’atmosfera verista dei Pagliacci consente questa “attualizzazione”. “Verista” tenendo conto che l’opera si intitola appunto Pagliacci, quasi a dire che per Leoncavallo siamo tutti un po’ pagliacci, che il mondo stesso è una pagliacciata: curiosamente è la stessa visione che il vecchio Verdi propone nel finale di Falstaff: “Tutto il mondo è burla”. Con una differenza fondamentale: che per Verdi si tratta di una burla vera e propria, mentre Pagliacci sono una dolorosissima avventura di sangue e di amore”.

Franco Zeffirelli

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito.
Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy.Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie

Lo Shop del Teatro dell'Opera di Roma è chiuso.
Presto Torneremo Online
The Shop of Teatro dell'Opera di Roma is closed.
We will come back soon.