Francesco Giambrone

Francesco Giambrone, classe 1957, è Sovrintendente del Teatro dell’Opera di Roma dal dicembre 2021. Dall’ottobre 2022 ricopre la carica di Presidente dell’AGIS – Associazione Generale Italiana dello Spettacolo.
Dal 2019 all’ottobre 2022 è stato Presidente dell’Associazione Nazionale delle Fondazioni Lirico-Sinfoniche (ANFOLS).
Dal 2014 al 2021 ha ricoperto la carica di Sovrintendente della Fondazione Teatro Massimo di Palermo. Nel 1994 è stato nominato Consigliere d’Amministrazione dell’Ente Autonomo Teatro Massimo di cui è stato Sovrintendente, una prima volta, dal 1999 al 2002.
Dal 2006 al 2010 ha ricoperto la carica di Sovrintendente della Fondazione Teatro del Maggio Musicale Fiorentino. Dal 2007 al 2013 è stato Presidente del Conservatorio di Musica Vincenzo Bellini di Palermo.
Dal 2003 al 2006 è stato componente della Commissione Consultiva Musica presso il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali dal 2003 al 2006.
Per due volte è stato nominato da Leoluca Orlando, Assessore alla Cultura del Comune di Palermo, prima dal 1995 al 1999 e poi dal 2012 al 2014.
Dal 2002 al 2013 è stato Presidente dell’Associazione Teatri Aperti.
Dal 2020  al 2022 è stato membro del Board di Opera Europa
Come giornalista pubblicista, ha svolto un’intensa attività di critico musicale e di danza per quotidiani come il Giornale di Sicilia e per riviste come Danza&Danza, Segno, Nuove Effemeridi, Il Giornale della Musica, ricoprendo anche il ruolo di Direttore responsabile del periodico di Cultura, Politica e Società, Casba.
È docente di Heritage, Tourism and Sustainable Economic Development Policies presso la LUISS – Libera Università Internazionale degli Studi Sociali “Guido Carli” di Roma.
Dal 2004 ha insegnato discipline di organizzazione della musica e dello spettacolo e politiche culturali presso l’Università degli Studi di Palermo, l’Università degli Studi di Firenze, la IULM – Libera Università di Lingue e Comunicazione di Milano, il Conservatorio “Vincenzo Bellini” di Palermo, la Trento School of Management.
È membro del Comitato scientifico della Rivista Economia della Cultura.
Tra le sue numerose pubblicazioni ricordiamo Palerme n’est pas une ville en friche, in Richard Heuré, Sicilie. Baroque et rebelle del 2021 (Editions Nevicate), Storie che parlano di noi, in Beatrice Monroy, Custodi del silenzio. Donne all’Opera del 2021 (Edizione Editoria e Spettacolo), Politiche per la cultura in Europa. Modelli di governance a confronto del 2013 (FrancoAngeli) e Teatri Negati. Il primo censimento dei teatri chiusi in Italia del 2008 (FrancoAngeli).

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito.
Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy.Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie